Blog: http://noglobalizzazione.ilcannocchiale.it

Una ricetta precaria per il pranzo. N.8

Ricetta precaria

Massì magari è la...ma che ne so

Turbati dalla lettura del quotidiano e dai fatti di cronaca vi si palesa evidentissimo il vostro subire il degrado di una civiltà sedicente Occidentale inviluppata dalle nuove guerre, dalla follia ordinaria, dal degrado fisico e psichico dei luoghi di vita e di lavoro e dalla delinquenza di tutti i colori e di tutte le nature stabilite di fare un piatto unico per pranzo. Essendo dei vergognosi lavativi in materia di cucina avete, come d'abitudine, abusato del buon cuore di vostra madre e vi siete fatti preparare un simpatico riso al tartufo, di quelli presi in busta al supermercato, e due fette di pollo con ripieno di speck e formaggio. Accorpate con cinica indifferenza il riso al pollo e fatelo scaldare assieme per turbare il composto e gli aromi e per maggior danno aggiungete un po' di pepe e se si va il sale. Per distrarvi dal composto che ne scaturisce distraetevi con qualche filmato su youtube di Giulietto Chiesa che ragiona di terza guerra mondiale fra NATO e superpotenze del Patto di Schanghai. L'esito del vostro esperimento culinario risulterà alla fine irrilevante se valutato nel contesto internazionale e geopolitico, le tragedie prossime e quelle presenti diminuiranno l'impressione negativa della vostra inettitudine ai fornelli. L'impressione di un microcosmo personale che è ben poca cosa di fronte alle immani tragedie del XXI secolo sarà una gradita scoperta. Beveteci sopra del vino a forte gradazione in modo da stordire i sensi del palato e la mente.

E anche stavolta avrete così risolto.

Pubblicato il 15/3/2016 alle 12.36 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web