Blog: http://noglobalizzazione.ilcannocchiale.it

Un fatto simbolico: chiude la Mivar

L'italiana Mivar che produceva televisori chiude.
Un pezzo di Belpaese finisce e a occhio direi che nessun corrispettivo arriva al suo posto.
Il potere politico presente sembra estraneo al dissolversi del Belpaese, come se coloro che esercitano qui il potere politico e finanziario vivessero in un Belpaese parallelo a quello reale.
Forse le cose stanno così, forse vivono davvero in un mondo a parte. Nel loro mondo riservato e chiuso e ben protetto da guardie armate, servitori, collaboratori, camerieri, addetti alle pubbliche relazioni.
Il caso dell'azienda produttrice di televisori in oggetto è l'ennesimo caso che si somma a tanti altri.
A mio avviso è un simbolo.
Il simbolo di un Belpaese che sta precipitando dentro un suo abisso, dove la degenerazione, la corruzione e la senescenza del sistema stanno rovinando quanto fatto nei decenni precedenti.
Una perdita continua di ricchezza, potenza e credibilità internazionale è in atto da almeno venti lunghi anni, se questa disgrazia non trova argine sarà sempre più difficile e amaro vivere nel Belpaese.
C'è inoltre da chiedersi cosa è mai il Belpaese oggi!



http://www.tomshw.it/cont/news/l-italiana-mivar-chiude-maledette-tv-a-led/49971/1.html

http://www.abruzzo24ore.tv/news/Mivar-chiude-vendevano-in-perdita-contro-gli-asiatici-Colpa-di-tasse-e-balzelli/127764.htm

Pubblicato il 15/10/2013 alle 18.3 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web