Blog: http://noglobalizzazione.ilcannocchiale.it

I TORRONCINI DI CLEMENTE

Cari contribuenti innervositevi dato che continuate a finanziare gli sprechi di certi politicanti, si avvicina una nuova scadenza fiscale.

Giorni fa all'improvviso il ministro Mastella dal suo blog ha espresso solidarietà ai redattori del suo giornale "Il Campanile". Egli si riferiva al fatto che alla redazione del quotidiano l'altro giorno era arrivata la polizia giudiziaria per svolgere indagini legate all'inchiesta "Why not".

Che cosa cercassero o abbiano trovato non lo sappiamo ma conosciamo quello che ha denunciato sul settimanale "L'Espresso" Marco Lillo.

Il quotidiano "Il Campanile" che vende 5.000 copie e riceve 1.153.000 euro dal finanziamento pubblico ha usato quei fondi in vario modo. Sono stati spesi 40.000 euro per le collaborazioni giornalistiche di Clemente Mastella. Duro lavoro ben pagato! Poi vengono i regalini: l'acquisto di torroncini di Benevento da spedire agli amici dei coniugi Mastella è costato 14.000 euro. Regalie elettorali. La famiglia Mastella ha ricevuto anche altri contributi: 12 mila euro sono stati versati allo studio di Pellegrino Mastella, figlio di Clemente ai quali si aggiungono anche 4000 euro per pagare la benzina della sua macchina, con 1.150 euro hanno pagato le spese fatte dalla moglie di Mastella per acquistare beni al centro commerciale Cis di Nola.

I viaggi della famiglia sono pagati dal Campanile: 98 mila euro per viaggi e trasferte di Sandra Mastella (moglie), Pellegrino Mastella, Alessia Mastella (nuora) ed Elio Mastella (2° figlio).

Del resto non dimentichiamo che i figli di Mastella sono stati regolarmente assunti dal quotidiano che ha anche un contratto con la società Acros di 36.000 euro. Essa appartiene per il 50% a Pellegrino Mastella. Che dire: Paga sempre il Campanile!

Per altre notizie e commenti cliccate su: http://digilander.libero.it/amici.futuroieri/greppia.htm

Pubblicato il 22/11/2007 alle 14.49 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web