.
Annunci online

  noglobalizzazione [ Forum di critica alla modernita' e a questo nocivo sviluppo ]
         


23 settembre 2011

PICCOLO ELENCO DEI VERI SPRECHI CASTALI

Nel momento in cui il governo Berlusconi intende imporre al Paese una manovra correttiva della manovra correttiva della Legge Finanziaria 2011, uno scioglilingua da circa 100.000.000.000 di Euro a danno soprattutto delle fasce più deboli degli italiani (dai 30.000 €/anno lordi in giù), che si spera le forze politiche più assennate e oneste vorranno bocciare in sede di conversione parlamentare dell'ennesimo Decreto Legge (subitaneamente ratificato dalla firma più veloce del West), eccovi un elenco - parziale ma integrabile o modificabile - di Enti pubblici, tutt'ora attivi, considerati inutili dalla Corte dei Conti o da altre analisi/valutazioni sul tema:

Istituto agronomico per l’oltremare
Istituto opere laiche palatine
Istituto di beneficenza Vittorio Emanuele III
Opera nazionale dei figli degli aviatori
Unione italiana tiro a segno
Ente per le ville vesuviane
Istituto per il Commercio con l'Estero (ICE)
Centro Italiano di Ricerche Aerospaziali (CIRA)
Associazione italiana combattenti e reduci
Comitato nazionale un secolo di fumetto italiano
Istituto di Studi e Analisi Economica (ISAE)
Centro Italiano Ricerche e Informazioni sull’EConomia delle imprese pubbliche (CIRIEC)
Circondari
Comunità collinari
Provincia dell’ Ogliastra
Provincia di Fermo
Provincia BAT Barletta-Andria-Trani
Provincia di Monza-Brianza
Provincia di Biella
Provincia di Crotone e Vibo Valentia
Provincia di Prato
Regione Molise
Regione Basilicata
Fondo Assistenza Sanitaria Dirigenti Aziende Industriali (FASDAI)
Opera Nazionale Combattenti (ONC)
Ente nazionale per le tre Venezie
Fondazione figli degli italiani all’estero
Casse mutue provinciali malattia per gli esercenti attività commerciali (n. 31)
Renato Brunetta, detto dai suoi amici il watusso intelligente, Barone della Universita di Venezia
Ente Giuliano Autonomo di Sardegna (EGAS)
Orfanotrofio militare di Napoli
Opera Nazionale di Assistenza all’Infanzia delle Regioni di Confine (ONAIRC)
Orfanotrofio marina militare di Napoli
Ente Nazionale per l’Assistenza agli Orfani dei Lavoratori Italiani (ENAOLI)
Ente patronato Regina Margherita pro ciechi
Istituto "Paolo Colosimo" di Napoli
Associazione Nazionale Controllo Combustione (ANCC)
Ente Nazionale per l’Addestramento dei Lavoratori del Commercio (ENALC)
Comitato di liquidazione dell’Ente Autonomo Gestione Aziende Termali (EAGAT)
Ente Nazionale Lavoratori Rimpatriati e Profughi (ENLRP)
Utenti Motori Agricoli (UMA)
Ente Nazionale di Previdenza dei Dipendenti da Enti di Diritto Pubblico (ENPDEDP)
Ente Nazionale di Previdenza e di Assistenza alle Ostetriche (ENPAO)
Istituto Nazionale Gestione Imposte di Consumo (INGIC)
Ufficio Accertamenti e Notifica Sconti Farmaceutici (UANSF)
Gestione e servizi per l'ass. obbl. contro le malattie della cassa naz. prev. ed ass. avvocati e procuratori
Comitati di coord. e compensazione tra le casse mutue di malattia delle az. private del gas
Ente Colombo '92
Opera Nazionale Invalidi di Guerra (ONIG)
Gestione e servizi di ass. san. della cassa marittima meridionale per gli infortuni sul lavoro e le malattie
Cassa conguaglio zucchero
G.f.b. - min. beni cult. e amb. - "ind. di missioni eseguite per ragioni di ufficio a richiesta di privati e di enti non statali"
Fondazione Bettino Craxi
Banco nazionale prova armi da fuoco
Scuola archeologica italiana di Atene
Stazione Sperimentale per l’industria delle Conserve Alimentari (SSICA)
Stazione Sperimentale del Vetro
Stazione Sperimentale per la Seta
Stazione Sperimentale per i Combustibili
Stazione Sperimentale Carta, Cartoni e Paste per carta (SSCCP)
Stazione Sperimentale per le industrie degli Oli e dei Grassi (SSOG)
Stazione Sperimentale per le industrie delle Essenze e dei derivati degli Agrumi (SSEA)
Stazione Sperimentale delle Pelli e Materie concianti
Istituto per la Promozione Industriale (IPI)
Centro per la formazione in economia e politica dello sviluppo rurale
Comitato nazionale italiano per il collegamento tra il Governo e la Fao
Stazione zoologica ‘A. Dohrn’
Istituto Nazionale Di Alta Matematica ‘F. Severi’ (INDAM)
Istituto Nazionale di AstroFisica (INAF)
Istituto nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS)
Istituto di studi giuridici internazionali
Ente Nazionale delle Sementi Elette (ENSE)
Istituto postelegrafonici (Ipost)
Istituto degli affari sociali
Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale (INSEAN)
Consorzi di Bonifica
Ambiti Territoriali Ottimali acque
Ambiti Territoriali Ottimali rifiuti
L.O.D.E. Casa
Legautonomie
Opera Nazionale Maternità e Infanzia (ONMI)
Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro le Malattie (INAM)
Difesa Servizi SpA
Ente Italiano Montagna (EIM)
Ente irriguo umbro-toscano
Pio istituto elemosiniere
Unione ufficiali in congedo
Istituto per l' Africa e l' Oriente
Cassa conguaglio trasporti di gas e di petrolio liquefatto
Fondazione Guglielmo Marconi
Unione accademica nazionale
Notai
Difensori civici
Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare
Autorità garante della concorrenza e del mercato
Autorità garanti del contribuente per il fisco e la burocrazia
Agenzia per le organizzazioni senza scopo di lucro di utilità sociale
Garante per la protezione dei dati personali
Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione
Commissione per la valutazione, la trasparenza e l'integrità delle amministrazioni pubbliche
Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza
Centro sismologico di Udine
Centro Iniziativa e Ricerca sul Sistema Educativo e Scientifico (CIRSES)
Centro Internazionale di Radiocomunicazioni Mediche (CIRM)
Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro (CNEL)


- QUESTO PEZZO NON MI PIACE, NON CAPISCO DOVE VUOL ARRIVARE E QUALE TIPO DI REAZIONE VUOL FAR MATURARE NEL LETTORE. CONFUSO, DISPERSIVO, IMPRECISO SI PRESTA A OGNI TIPO DI CRITICA E DI FRAINTENDIMENTO. SI TRATTA DI UN PEZZO MALFATTO SENZA ALCUN DUBBIO.

IANA


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politici sprechi casta enti inutili

permalink | inviato da noglobalizzazione il 23/9/2011 alle 8:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



5 agosto 2011

SENATO E CAMERA CHIUSI PER BAGORDI

Chiusi per bagordi. Ecco, questo potrebbe essere il cartello che Senato della Repubblica e Camera dei Deputati appongono oggi sui portoni di ingresso.

Mentre il Paese sprofonda in una crisi che ci sta portando dritti sul baratro del fallimento che vide vittime gli argentini qualche anno fa (persero quasi tutti i risparmi faticosamente messi da parte e stoltamente affidati agli investitori bancari), Lorsignori fino a metà settembre devono andare in gita con lo Yacht, soggiornare cinque stelle lusso in qualche località esclusiva, oppure fare qualche viaggetto estero con l’ostrica (tesserino) che li esenta dal pagare il normale biglietto.

Se fino a qualche tempo fa, chi denunciava queste cose, nel migliore dei casi, era tacciato come populista, oggi tutti gli inverecondi privilegi della Casta – sia politici che dirigenti che gli frulla d’intorno – è finalmente sotto gli occhi di tutti e ammessa da tutti gli organi di informazione.

E’ già un grosso passo avanti per la nostra democrazia di stampo borbonico.

Sapere che un Parlamentare paga due palanche per mangiare alla bouvette servito in guanti bianchi o che ha la palestra gratis per digerire quanto divorato, fa venire il voltastomaco.

Dunque il problema non è ridurre il numero dei Parlamentari, un’emerita ca**ata, ma ridurre drasticamente i loro benefits e le loro indennità! Lasciando il trattamento regale di oggi a questi mantenuti e riducendo solo la loro cerchia, noi spenderemmo esattamente quanto conservando l’attuale ampia rappresentanza ma sottoposta ad una forte cura dimagrante.

Stiamo aprendo gli occhi su una realtà che qualcuno vedeva ma molti facevano finta di non vedere. Oggi che la baracca crolla, anche quest’ultimi perdono la pazienza.

Com’è possibile che il premier inglese (destra) si rechi in ufficio la mattina in bicicletta, oppure il primo ministro svedese (sinistra) sia un abituale fruitore della metropolitana, oppure ancora la cancelliera tedesca abiti in un normalissimo appartamento presidiato al portone solo da due guardie? Da noi anche il più pezzente sottosegretario si sposta in auto blu con tanto di autista, vive in attico e la strada dove abita è interdetta al parcheggio. O che dire di un parrucchiere di cotante chiome che, a loro esclusivo servizio, guadagna più di un manager. Per tacere, infine, dei vergognosi conflitti di interessi, da quello macroscopico di Berlusconi a quelli della lobby degli avvocati senatori/deputati, e di recente anche quello emergente delle zo**ole in politica.

Com’è possibile che in molti Pese europei l’indennità per i Parlamentari è agganciata al reddito nazionale pro-capite e i contributi previdenziali sono soltanto quelli che il tizio avrebbe maturato col suo abituale lavoro e niente più? Mentre da noi anche uno sfigato assessore o consigliere regionale si becca il vitalizio!

Come non indignarsi di fronte al comunicato dell’altro giorno del Quirinale che, all’accusa di avere trenta auto a disposizione del Presidente della Repubblica, risponde che sono “solo” tre... “solo” tre??? E perché una non bastava?????? Roba da matti, non hanno neanche più un briciolo di senso del pudore.

Com’è possibile che per anni, decenni, abbiamo accettato queste cose che ci umiliavano come cittadini e come popolo?

E come dare torno al mensile satirico “Il Vernacoliere” (http://www.vernacoliere.com) quando titola l’ultimo numero: la Mafia si dissocia dallo Stato, ci sta rovinando la reputazione.

Ora Basta davvero. Loro hanno gozzovigliato finora e vogliono continuare a farlo, ma nel frattempo qualcuno – come raccontava il Manzoni – prepara i forconi!    [Amici di FUTURO IERI]

 

Per ulteriori approfondimenti:

 

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/tutti-i-guadagni-della-casta/2156944

 

http://blog.panorama.it/italia/2011/07/04/la-casta-degli-eletti-la-carica-degli-ex-politici/

 

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/16/la-casta-non-rinuncia-ai-privilegie-sul-web-scoppia-la-rivolta-bipartisan/145937/

 

http://www.libero-news.it/news/797887/La-Casta-si-fa-pure-la-polizza-Contro-di-noi-a-spese-nostre-.html



sfoglia     agosto        ottobre
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

ISCRIVITI: "no-globalizzazione" direttamente nella tua casella email