.
Annunci online

  noglobalizzazione [ Forum di critica alla modernita' e a questo nocivo sviluppo ]
         


10 settembre 2008

TESTA TAGLIATA, PER ORA...

Alla fine è andata come avevo scritto, si sono scomodate le domestiche glorie e i luttuosi ricordi per una vicenda tutta di poltrone che poteva essere risolta al ristorante fra pochi intimi. La Repubblica, noto quotidiano moderato, pubblica il 10 settembre 2008 in un articolo a doppia firma di Luciano Nigro e Giovanna Vitale:" ROMA; STOP ALLA COMMISSIONE AMATO, Rottura dopo le frasi del sindaco sul fascismo. L'ex premier: non sarò un bersaglio.". Non si sbaglino i gentili lettori non ci vuol molto a capire che la vicenda:" fascismo sì, fascismo no" era tutta giocata su due binari. Uno era la testa di questa commissione, l'altro blindare dei voti ideologicamente e passionalmente forti alle fortune dei due principali schieramenti, togliendoli ovviamente alla destra-destra e alla sinistra-sinistra. In questo gran parlare alla fine proprio i due principali schieramenti politici si sono ritagliati gli spazi maggiori, e si sa che il modo di comunicare una notizia conta. Così coloro che potrebbero per loro ragioni ideologiche chiamare a sè il voto di chi ancora oggi esprime sentimenti fascisti o antifascisti si vedono sottratti la loro preda elettorale. Ed è una bella sciagura per costoro perchè le elezioni e i quorum si perdono anche per un solo voto, figurarsi se poi sono migliaia di voti sparsi in tutta Italia che si spostano a loro sfavore.
Dispiace comunque che alla fine di questa vicenda ci sia solo un rozzo uso pubblico della storia e non molto di più, peccato perchè ci sarebbero tante cose da dire, da fare, ricerche da iniziare, libri e saggi da pubblicare. La storia che procede meditando e vagliando il vero e il falso non ha collocazione in queste speculazioni, e poi ha bisogno di ricerca, di  tempi lunghi, di onestà intellettuale, di una certa dose di curiosità, di distinti gentiluomi disposti a rileggere il loro passato con una certa distanza dai fatti.

Cadrà l'oblio su questo gran casino orchestrato con studio.

Spero che allo stesso modo un bel giorno si dissolva questo indecente modo di far politica.

IANA per FuturoIeri




29 aprile 2008

ANCHE A ROMA “NUN SE PO’FA”, ECCO PERCHE’ VELTRONI DOVREBBE FAR LE VALIGIE (PER L’AFRICA)

Wòlter camomilla Veltroni ha fatto davvero più danni della grandine. Alla sua parte, s’intende. Proviamo innanzi tutto a riepilogarli in ordine, per non perdere di vista il quadro d’insieme.

1) Ha dato la spallata decisiva per la caduta del Governo di Romano Prodi dopo neanche due anni dall’insediamento;

2) Ha sciolto la sua Giunta di centro-sinistra a Roma, anche qua dopo meno di due anni dal rinnovo chiesto ed ottenuto dall’elettorato romano, per candidarsi a succedere a Prodi;

3) Ha distrutto l’Unione di centro-sinistra a livello nazionale, dopo anni di faticosa ricomposizione;

4) Ha regalato a Silvio Berlusconi una delle vittorie più nette che si ricordino ad elezioni politiche;

5) Ha fatto scomparire la sinistra dal Parlamento italiano, altro risultato inedito nella storia italiana;

6) Ha quindi fatto rialzare un esanime Berlusconi, facendolo tornare trionfale al Governo del Paese;

7) Ha regalato il Comune di Roma, dopo oltre un quindicennio, al centro-destra col risultato travolgente di Alemanno sullo squalificato (e inviso) Ruttelli.

L’eterogenesi dei fini è una figura retorica per cui, spesso, personaggi sfigati per fare del bene procurano il peggior male possibile. Ora, secondo chi scrive, Wòlter camomilla era animato da interessi meschini e non dalla volontà di fare del bene (salvo quello buonista al Berluska), tuttavia ha veramente prodotto il risultato più nefasto che neanche il più pessimista avrebbe potuto lontanamente immaginare.

Dicono che persino Obama stia meditando di cambiare lo slogan “Yes, we can”, bruciato dall’imitatore maccaronico.

Ora, non è che gli sfiora il pensiero che un bel viaggetto in Africa - ammesso che non stiano già toccandosi gli attributi -, come lui stesso diceva qualche anno fa, sarebbe cosa buona e giusta...?! Oppure dovremo aspettare un cecchino coi baffi che fa il solito, ma stavolta auspicabile, lavoro sporco??? Romano non li abbandonare a se stessi.

 

Amici dell’Associazione Futuro Ieri  http://digilander.libero.it/amici.futuroieri/piccino.htm



sfoglia     agosto        ottobre
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

ISCRIVITI: "no-globalizzazione" direttamente nella tua casella email