.
Annunci online

  noglobalizzazione [ Forum di critica alla modernita' e a questo nocivo sviluppo ]
         


13 giugno 2010

Note italiane su Urusei Yatsura

De Reditu Suo - Terzo Libro

Note italiane su Urusei Yatsura

Urusei Yatsura Altro non è che il famosissimo cartone animato di Lamù. Quello che lo rendeva straordinario ai suoi tempi era la sintesi fra ironia, comicità grottesca, fantascienza e trama da telenovela sui fidanzamenti adolescenziali. Adesso che è passato più di un ventennio dalla prima messa in onda in Italia (1983) e che son passati trentun anni dalla sua prima edizione in fumetto si può prendere questa cosa singolare e straordinaria con intenti analitici. Occorre dire e ribadire che mi ha colpito negativamente osservare la ristampa della serie nelle edicole con la dicitura “consigliato a un pubblico adulto”, ho visto quelle puntate quando frequentavo la quinta elementare! Le cose sono due o  l’Italia era impazzita nel 1983 oppure è impazzita oggi. Credo proprio che qualcosa si sia rotto oggi a livello di buonsenso e non ventisette anni fa. L’altra nota è la dimensione ludica con cui si racconta una bizzarra storia d’amore in un contesto grottesco di un Giappone che convive con la presenza aliena.  Questa leggerezza, questa dimensione amabile la considero la componente più interessante dell’assemblaggio narrativo della serie, parlare di cose anche difficili da rappresentare con una semplicità quasi disarmante. Il personaggio maschile il giovane Ataru è forse la rappresentazione più crudele e nello stesso tempo bonaria di una condizione adolescenziale nei paesi post-industriali e culturalmente e scientificamente sviluppati: da un lato la società sembra eccitare ogni passione e ogni vanità e dall’altro non dà alla gioventù un suo rito d’iniziazione, una collocazione morale e civile diversa da quella dell’inclusione del soggetto in qualche fascia di consumatori a seconda dei denari che possiede. Ataru è un personaggio universale in questi anni di finto benessere. I  suoi problemi sono nella loro intima natura di alienazione e frustrazione condivisi da milioni di liceali e adolescenti.  Forse a ben vedere se Lamù fosse stata nel  cartone animato accompagnata da un damerino o da un atleta olimpionico la serie avrebbe perso tanta parte della sua capacità di coinvolgere lo spettatore. Concludo queste brevi note riportando osservazione che ho fatto mentre ero dal giornalaio sottocasa.  Ho osservato che il dvd di Zambot 3,  che presenta massacri e stragi di umani da parte degli alieni malvagi,  non aveva la dicitura – consigliato per un pubblico adulto –  ho pensato e devo aver detto più o meno questo:”oggi in Italia inquieta di più  un cartone animato che parla di fidanzati che vengono da lontano  che non una strage aliena con tanto di umani fatti esplodere”.

IANA per FuturoIeri



sfoglia     maggio        luglio
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

ISCRIVITI: "no-globalizzazione" direttamente nella tua casella email