.
Annunci online

  noglobalizzazione [ Forum di critica alla modernita' e a questo nocivo sviluppo ]
         


20 settembre 2013

Passato personale e privato

Spesso quando sono davanti allo squallore tremendo di questi tempi, perso in pensieri cupi e disperati mi è di conforto pensare agli anni lontani. A luoghi, persone, rumori, tempi spariti e dissolti nel fluire del tempo e nel cambiare dei luoghi e dello spazio. La lontananza rende prezioso il tempo perduto, le persone sparite s'addolciscono nel ricordo e la loro asprezza di un tempo diventa monito e sentenza di persone avvedute e navigate nei fatti della vita che scorre.
La memoria, per quanti scherzi possa fare, è il centro della storia e della coscienza dell'umano.
Ed è il sapere di esistere, di avere una vita propria, una storia personale valida di per sè con le cose buone e cattive che si porta dietro il primo passo per riconoscere se stessi e difendersi da tutte le sollecitazioni che uniformano, stravolgono, sottomettono il singolo a una visione del reale estranea o aliena.
C'è sempre qualcosa nel singolo, sempre difficile a scoprirsi, che sembra non appartenere al Dio-denaro, all'ordine costituito, ai propri amici, ai parenti, ai familiari.  Dal mio punto di vista è un diritto l'identità personale. Essa  è l'inizio di ogni rivendicazione in faccia a questi nostri tempi funesti, inoltre è l'affermazione iniziale  di se stessi e premessa ad ogni manifestazione consapevole del proprio agire e del proprio fare nella realtà di tutti i giorni.

IANA




sfoglia     luglio        ottobre
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

ISCRIVITI: "no-globalizzazione" direttamente nella tua casella email