.
Annunci online

  noglobalizzazione [ Forum di critica alla modernita' e a questo nocivo sviluppo ]
         


7 aprile 2008

VIVERE SULLA LUNA... E NON ACCORGERSENE

Mi è successo nella settimana a cavallo fra marzo e aprile di recarmi nella Repubblica Ceca per motivi di lavoro. Ero partito con la notizia che i francesi si stavano comprando l’Alitalia e con le elezioni a breve scadenza. Al ritorno in “patria” scopro che forse le elezioni non si fanno a causa della DC di Pizza, di cui ignoravo l’esistenza anzi ero sicuro che la DC fosse un partito che si era sciolto 15 anni fa al tempo di Tangentopoli, e la compagnia di bandiera sta per fallire anche perché i francesi hanno sbattuto la porta. Dopo un paio di giorni il partito di Pizza sembra concedere al sistema politico di tenere le consultazioni elettorali nei tempi previsti, quasi che il tutto fossse un fatto solo privato, o al limite una questione fra pochi intimi. Fin qui le solite sorprese del ritorno in patria con quella punta di crudele ironia che non manca mai in questi casi. Poi mi capita di leggere due notizie locali che nel loro piccolo sono la manifestazione della virtualità e della finzione in cui si vive oggi in questo Belpaese. In una breve intervista Al quotidiano Metro di giovedì 3 aprile 2008 il famoso assessore Cioni di Firenze così risponde  a questo quesito: “Domanda- Ci risiamo assessore. Dopo la  crociata contro i lavavetri che tra l’altro sono tornati al lavoro malgrado la sua direttiva, adesso mi prende di mira i mendicanti che elemosinano sdraiati sui marciapiedi… 
Risposta dell’assessore Cioni:- Io non sono né di destra né di sinistra, faccio le cose che un buon amministratore deve fare e basta. I lavavetri non sono tornati...”.

Il quotidiano Leggo sempre di Giovedì 3 aprile ricorda ai gentili lettori come a Firenze in molti vivono ai limiti o sotto la soglia i povertà, secondo il quotidiano un terzo dei pensionati fiorentini vive con meno di 500 euro. Non ci vuole molto per capire quanto sia grottesca questa mia situazione personale, credevo di avere a che fare con una città Firenze amministrata da decenni da comunisti ed "ex, post, trans Comunisti" e dai loro alleati politici e scopro che una delle figure storiche di questa amministrazione non è né di destra, né di sinistra, cosa sia politicamente a questo punto l’assessore e la giunta Dominici non lo so più, mi chiedo inoltre dove mai sono finiti tutti quei comunisti che nel passato hanno amministrato Regione, Provincia, e Capoluogo. Che siano state delle illusioni partorite dalla cattiveria di un negromante? Inoltre credevo di aver a che fare con una città relativamente ricca, invece scopro che tanta parte della sua popolazione è povera. Posso quindi azzardare un’ipotesi: sono vissuto finora sulla faccia nascosta della Luna e quello che ho finora creduto erano le illusioni di qualche malvagia entità. L’alternativa che mi viene spontanea e che si contrappone a questa ipotesi è un’altra assurdità: per anni sono vissuto in una realtà integralmente falsa, in una tragica finzione. Di fronte a questa considerazione c'è una terza alternativa: collocarmi nel numero degli abitanti della Luna, abitante però inconsapevole che per misteriose ragioni crede di vivere in provincia e di esser fiorentino.  Seduce però anche l'ipotesi  di considerare falso e tendenzioso tutto ciò che attiene alla sfera del potere politico. Anche perchè nella grande illusione della politica nostrana, dalla quale si è presi, il quotidiano assume le forme del sogno, anzi dell’incubo dove tutto diventa possibile perché nessuna logica razionale collega i fatti fra loro. O forse una logica c’è ma evidentemente è tale da non poter essere rivelata nella sua naturale dimensione e deve essere occultata e mistificata con fiumi di parole al vento e immagini forti degne forse di migliori cause. Quindi ecco la novità: o credere di vivere sulla Luna dove tutto è possibile o  pensare di vivere in una Repubblica decomposta e senescente dove tutto è falso perché gli stessi detentori del potere hanno paura di mostrare anche a se stessi che cosa davvero sono e ad ogni buona occasione assumono una nuova maschera o un nuovo travestimento.

IANA per Futuroieri
http://digilander.libero.it/amici.futuroieri/



sfoglia     marzo        maggio
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

ISCRIVITI: "no-globalizzazione" direttamente nella tua casella email